Homepage


Spiritualità e Preghiere

-2- LECTIO DIVINA

 Spiritualit e Preghiere - San Gregorio Magno
BRANI TRATTI DAL COMMENTO MORALE
A GIOBBE DI SAN GREGORIO MAGNO

1-Interiorità, spiritualità
S. Gregorio Magno, Commento Morale a Giobbe, I/1, Roma 1992, p 81-83

2

è necessario che chi parla di Dio si preoccupi di rendere migliori quelli che lo ascoltano.

S. Gregorio Magno, Commento Morale a Giobbe, I/1, Roma 1992, p 85

3-Commentare la parola di Dio>
S. Gregorio Magno, Commento Morale a Giobbe, I/1, Roma 1992, p 85

4-Interpretare la Scrittura
S. Gregorio Magno, Commento Morale a Giobbe, I/1, Roma 1992, p 87

5-Sacra Scrittura non solo per gente colta
S. Gregorio Magno, Commento Morale a Giobbe, I/1, Roma 1992, pp 87-89

6-Essere umano e limite creaturale

Ogni uomo, proprio in quanto uomo, deve riconoscere il suo Creatore (suum intelligere debet auctorem), e sottomettersi alla sua volontà, tanto più quanto più attentamente considera il proprio niente. Purtroppo, noi sue creature, siamo stati molto trascurati nei confronti di Dio. Ci sono stati donati i comandamenti, e noi ci siamo rifiutati di obbedirvi; sono stati aggiunti gli esempi e noi non abbiamo voluto seguire gli esempi offerti a noi dagli uomini sottomessi alla Legge. Col pretesto che Dio ha parlato apertamente a uomini sottoposti alla Legge, non ci siamo sentiti legati a precetti che non sono stati indirizzati a noi personalmente.

S. Gregorio Magno, Commento Morale a Giobbe, I/1, Roma 1992, p 95



7-La sofferenza come epifania di santità
S. Gregorio Magno, Commento Morale a Giobbe, I/1, Roma 1992, pp 97-99



8-Riposare in Dio
S. Gregorio Magno, Commento Morale a Giobbe, I/2, Città Nuova 1994, p 729








Santuario di Virgo Potens, PIAZZA VIRGO POTENS 16153 Genova-SESTRI PONENTE (GE)